mercoledì 16 marzo 2011

Sua Bontà il carciofo

Esulando dai cibi gnomograditi, vengo a lodare il carciofo, ortaggio verso il quale nutro particolare stima :-)

Tranne nella sua versione "carciofino", ovvero conservato sott'olio, che proprio non mi piace, devo dire che lo apprezzo un pò in tutti i modi: fritto, pastellato, spadellato, come ripieno di torte o...ripieno lui stesso!

Come in questa ricetta gustosissima che ho sperimentato l'altra sera e che ha fatto leccare i baffi perfino al consorte che solitamente non è un estimatore.
Davvero semplice da realizzare, nonchè economica (a meno che non troviate i carciofi a 5€ l'uno, si intende!): prendete circa 6 carciofi e puliteli bene privandoli delle foglie più dure, delle spine naturalmente, e anche dei gambi (se vi piange il cuore potete conservarli x altri scopi); allargate bene tutte le foglie e metteteli a riposare in acqua e limone. Mentre loro schiacciano un pisolo, voi preparate una farcia con abbondante pecorino grattugiato, 1/2 spicchio d'aglio tritato, un uovo, prezzemolo, timo e una patata lessa schiacciata. A questo punto riempite bene i carciofi con il composto premendolo bene in modo che penetri tra le foglie e adagiateli in un tegame dai bordi abbastanza alti; copriteli per 2/3 con una girata d'olio, vino bianco e brodo vegetale, mettete il coperchio e fate cuocere finchè non sono teneri sotto la forchetta. Pappate subito!


Un'altra ricetta ghiotta da fare con i carciofi, che però non faccio da un pò e quindi non posso portare documentazione fotografica, è questa crostata di carciofi e formaggio: pulite 8 carciofi e metteteli al solito in acqua e limone; nel frattempo grattugiate 60 gr di parmigiano e tagliate a tocchetti 60 gr di formaggio olandese, 60 gr di toma morbida e 60 gr di stracchino. Tagliate ora a fettine i carciofi e fateli rosolare per un quarto d'ora con un bel tocco di burro. Stendete una sfoglia/brisee pronta in una teglia e versatevi sopra i carciofi, cospargeteli con il parmigiano e gli altri formaggi, coprite il tutto con 150 ml di panna leggermente salata e infornate a 180° per circa 40 minuti. Mangiatela calda (vorrei vedere che riusciste anche a farla freddare... :-D )

1 commento:

  1. Uaaaaoooo. da fare subito! l'ho già stampata. ;)

    RispondiElimina